domenica 10 settembre 2017

Livorno, nubifragio nella notte provoca smottamenti e frane: 8 morti

Otto morti il bilancio definitivo dell'ondata di maltempo che ha colpito la città di Livorno. Quattro vittime, componenti della stessa famiglia (una bambina, i genitori e il nonno), sono stati trovati nel seminterrato della loro villetta in via Sauro. Le ultime due vittime, una
donna e un anziano, inizialmente ritenute disperse, sono state ritrovate dai Vigili del Fuoco nella zona dei Tre ponti diverse ore dopo la bomba d'acqua che si è abbattuta nella notte. Nella zona si sono verificate frane e smottamenti. In due ore sulla città si sono riversati oltre 250 millimetri di pioggia. Il forte nubifragio ha comportato l'esondazione di fiumi travolgendo la città. La stazione di Livorno è allagata e quindi inagibile. La circolazione ferroviaria è interrotta tra Pisa e Campiglia. Trenitalia ha attivato servizi sostitutivi ai treni regionali con autobus che saranno effettuati compatibilmente con la viabilità stradale. Le squadre tecniche di Rfi stanno lavorando per ripristinare le condizioni di sicurezza per la circolazione ferroviaria. Maltempo e forte vento si sono abbattuti anche a Pisa causando il cedimento di una porzione di tetto di un appartamento. Strade allagate, rami e cavi caduti a Roma a causa della pioggia forte che sta interessando da alcune ore la Capitale. L'Anas ha fatto sapere che al momento sono state chiuse al traffico alcune strade statali. Il Dipartimento di Protezione Civile ha emanato ieri un avviso di condizioni meteorologiche avverse: sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata nella giornata di oggi l'allerta arancione per Veneto, Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania settentrionale e settori interni di Abruzzo e Molise. Allerta gialla invece sul resto del Paese, isole incluse.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...