sabato 16 settembre 2017

Londra, Isis rivendica esplosione su un vagone della metrò: 29 feriti

Il livello di minaccia terroristica nel Regno Unito è stato elevato da "grave" a "critico", cioè imminente, ha annunciato venerdì il primo ministro Theresa May, a seguito dell'esplosione avvenuta su uno dei treni della metropolitana della città. Un grande caccia
all'uomo è in corso a Londra per i sospetti in quello che la polizia ha definito un "episodio terroristico". Almeno 29 persone sono rimaste ferite, in modo non grave, in seguito all'esplosione avvenuta presso la stazione di Parsons Green. Almeno 18 persone sono rimaste ustionate e sono state ricoverate in ospedale. Scotland Yard avrebbe identificato un sospetto grazie alle immagini a circuito chiuso che hanno catturato l'attentatore mentre saliva sul treno con la bomba confezionata in un secchio di plastica bianca all'interno di un sacchetto de supermercato Lidl. Lo Stato Islamico ha rivendicato la responsabilità dell'attentato, attraverso Amaq, l'agenzia di stampa del gruppo militante. La deflagrazione è avvenuta intorno alle 8.20 ora locale, sulla District line, nella zona residenziale di Fulham, ad ovest di Londra. La deflagrazione è stata causata da un ordigno rudimentale posto in uno dei vagoni posteriori. Le testimonianze parlano di "una palla di fuoco" che "ha avvolto la carrozza della metropolitana". Alcuni passeggeri sono rimasti feriti nella calca, in fuga sul marciapiedi della stazione. A seguito dell'esplosione, la stazione della metrò è stata chiusa, un ampio cordone di sicurezza è stato messo in atto e un gran numero di soccorritori, tra cui agenti antiterrorismo e vigili del fuoco sono intervenuti. Quello di venerdì è il quinto attacco terroristico sul suolo britannico da marzo, quando un uomo su un'auto ha falciato i passanti fuori dal Palazzo di Westminster.


Fonte: CNN
Foto: RT

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...