martedì 26 dicembre 2017

Roma, soccorsi nel Mediterraneo 255 migranti in tre distinte attività

Proseguono i soccorsi nel Mediterraneo Centrale dove continuano le traversate di persone dalla Libia nonostante le proibitive condizioni meteo. Salvati questa notte 255 migranti in tre distinte operazioni di soccorso coordinate dalla centrale operativa della
Guardia costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. I migranti, che si trovavano a bordo di un gommone e due barchini, sono stati tratti in salvo da un'unità inserita nel dispositivo Eunavfor Med e da un'unità di una Ong, ha reso noto la Guardia costiera. Su Twitter la ong Proactiva Open Arms ha comunicato di aver soccorso intorno alle sei di martedì mattina 134 persone, fra cui 7 bambini e 36 minori. Poco più tardi la nave Aquarius di Sos Mediterranee ha soccorso altri due barchini con complessive 121 persone. "Nessuno riposa mentre ci sono vite alla deriva, è inverno, ci sono bambini e ogni minuto conta", ha scritto il coordinatore di Proactiva, Oscar Camps. Intanto gli ultimi migranti soccorsi e sbarcati a Pozzallo la scorsa settimana, si legge su Repubblica, hanno raccontato di come le modalità dei viaggi negli ultimi tempi siano ancora cambiate. I trafficanti, probabilmente anche per l'intensificarsi dell'azione di contrasto a terra e per le prime evacuazioni portate a termine da Oim e Unhcr grazie agli accordi internazionali, ma anche per i rischi maggiori dovuti alle condizioni meteo invernali, hanno abbassato i prezzi delle traversate fino a 400 euro e sono arrivati ad imbarcare su un solo gommone fino a 165 persone. Lo scorso febbraio, il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e il primo ministro libico, Fayez al-Serraj, hanno firmato a Palazzo Chigi un memorandum d'intesa per il contrasto al traffico di esseri umani e sul contrabbando.

Via: La Repubblica
Foto: Guardia Costiera

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...