mercoledì 13 dicembre 2017

Vienna, esplosione in terminal gas di Baumgarten: riprese forniture

Sono riprese le forniture di gas dalla Russia. Lo ha comunicato Snam confermando che le autorità austriache hanno autorizzato la ripresa delle operazioni di trasporto del gas dopo gli interventi necessari per l'esplosione in un impianto a Baumgarten che ha
provocato un morto e 18 feriti, secondo la Croce rossa. Come ha riferito il Ceo Snam, Marco Alverà, "le tre linee del Tag (Trans Austria Gasleitung), il gasdotto che porta il gas russo in Italia, non sono state impattate". "Il sistema gas italiano è tra i più sicuri al mondo grazie alla diversificazione delle fonti di approvvigionamento, all'ampia disponibilità di stoccaggio e ai piani di emergenza elaborati dal Mise, molto apprezzati in Europa". Il flusso di importazioni di gas dalla Russia in Italia era stato temporaneamente interrotto a seguito del grave incidente avvenuto martedì mattina in un tratto di rete in Austria gestito dall'operatore Gas Connect. Un portavoce della polizia austriaca ha detto che "c'è stata un'esplosione intorno alle 8,45 e un incendio. Una vasta area è stata isolata e ci sono diversi feriti". L'esplosione, secondo quanto riferito dallo stesso portavoce, è stato causato da un problema tecnico. I Vigili del fuoco hanno lavorato fino al primo pomeriggio per spegnere il rogo causato dalla deflagrazione. Il telaio di diverse auto parcheggiate sul sito sono state fuse dal calore dell'esplosione. Come previsto in queste situazioni, in base al Regolamento europeo e al Piano di emergenza nazionale, il Ministero dello Sviluppo Economico aveva provveduto a dichiarare lo stato di emergenza. Le forniture di gas hanno iniziato il ritorno alla normalità intorno alle 21. Il terminal di Baumgarten, a nord-est di Vienna, è il più importante snodo per la distribuzione del gas in Europa.




Fonte: AdnKronos
Via: The Guardian
Foto: ORF

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...