mercoledì 3 gennaio 2018

Brescia, cisterna a fuoco in prossimità viadotto A21: 6 morti - video

E' ancora chiuso il cavalcavia nei pressi del luogo dell'incidente avvenuto ieri lungo l'autostrada A21 tra Brescia e Manerbio, al km 231,400 tra Brescia sud e Brescia centro, nel comune di San Zeno Naviglio - che ha coinvolto tre mezzi - un camion, una
cisterna che si è incendiata e un auto - causando sei morti carbonizzati, tra cui due bambini. I tecnici dovranno valutare eventuali danni alla struttura, coinvolta dalle fiamme, che si trova sopra il luogo dell'incidente: l'autostrada è stata invece riaperta nella notte. La Polizia stradale di Brescia, anche questa mattina sul posto per i rilievi e in contatto con consolati e ambasciate, sta lavorando alla identificazione delle vittime tramite il dna prelevato dalla Polizia scientifica di Milano e il numero di telaio dell'autovettura. Cinque le persone morte a bordo dell'auto con targa francese, a cui si aggiunge anche l'autista del camion, da cui sarebbe partito il tamponamento che ha coinvolto l'auto, finendo contro la cisterna. La vettura, secondo l'ultima definitiva ricostruzione dei Vigili del fuoco e della Polizia stradale di Brescia e Cremona, sarebbe rimasta incastrata tra due mezzi pesanti prendendo fuoco: l'autocisterna carica di benzina che è andata in fiamme subito dopo essere stata tamponata e appunto il camion che trasportava cereali. Il fumo nero che si è alzato dalla cisterna in fiamme indica la tipologia di calore sprigionato.



Via: RaiNews24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...