mercoledì 2 maggio 2018

Sion, escursionisti sorpresi da bufera passano notte al gelo: 6 morti

Sei alpinisti sono morti, di cui cinque italiani e una donna di nazionalità bulgara, e altri 4 sono stati ricoverati in ospedale in condizioni gravissime dopo essere stati costretti a trascorrere la notte tra domenica e lunedì all'aperto nella regione di Arolla, in Svizzera. Le
vittime facevano parte di due gruppi, con un totale di 14 escursionisti italiani, tedeschi e francesi che stavano conducendo un tour, quando sono stati bloccati da una tempesta, ha reso noto la polizia del cantone Vallese. Secondo i primi elementi dell'indagine, un gruppo di 10 escursionisti, tra cui una guida, e un altro gruppo di quattro sciatori aveva lasciato domenica il rifugio Cabanne des Dix, situato a 2.928 metri, con l'intenzione arrivare alla Cabane des Vignettes, penultima tappa dell'impresa. Ma lungo la strada, gli escursionisti sono stati sorpresi dalla tempesta nel settore Pigne d'Arolla e sono stati costretti a passare la notte lì, ad un'altitudine di 3.270 metri. Lunedì mattina, verso le 6.30, il gestore di un punto di ristoro montano ha lanciato una richiesta di aiuto ed è scattata l'operazione di soccorso che ha visto coinvolti sette elicotteri con medici e soccorritori. Molti di coloro che sono stati soccorsi soffrivano di ipotermia e sono stati trasportati in diversi ospedali. Tre di loro sono morti dopo l'arrivo nelle strutture mediche mentre 4 sono in condizioni critiche. La polizia ha detto che alcune vittime non sono state ancora identificate. Secondo la Farnesina l'Ambasciata d'Italia a Berna è in stretto raccordo con il ministero, ed è anche in costante contatto con le autorità locali per prestare ogni possibile assistenza ai connazionali feriti e ai familiari delle vittime dell'incidente. Le Alpi svizzere sono state colpite da forti tempeste e temperature in diminuzione dopo un periodo di tempo insolitamente caldo.

Fonte: Le Point
Via: Rainews24
Foto dal web

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...