martedì 28 agosto 2018

Jacksonville, killer perde al torneo di videogame e fa strage: 4 morti

Ha perso al torneo dei videogame e, forse per la rabbia, ha compiuto una strage. E' questa l'ipotesi di quanto accaduto a Jacksonville, in Florida, al torneo online di Madden, il videogioco dedicato al football Nfl. Quattro persone sono morte e 11 sono rimaste ferite. Il
bilancio include anche l'aggressore 24enne David Katz, di Baltimora, che si sarebbe sparato con una pistola togliendosi la vita. Katz, che era conosciuto con il gioco Sliced ​​Bread, era un giocatore di primo piano nel tour nazionale del popolare game e aveva vinto un round satellite del torneo a Buffalo, New York, lo scorso anno. Ma era stato sconfitto in almeno due partite durante l'evento del fine settimana in Florida, perdendo la possibilità di partecipare alle finali nazionali a Las Vegas in ottobre. I giocatori che lo hanno battuto hanno detto di essersi rifiutato di stringergli la mano e di "comportarsi in modo strano" per tutto il weekend. Altri sopravvissuti alla sparatoria hanno raccontato scene caotiche mentre quelli coinvolti nella violenza calpestavano gli altri che in preda al panico cercavano di scappare. Un testimone ha detto di aver visto Katz che sparava mentre camminava all'indietro. La vicenda è stata trasmessa in diretta streaming, visto che l'evento in quel momento era visibile online, sul sito Twitch. E i giochi interrotti improvvisamente dopo i primi colpi di pistola. Il torneo era in corso al Glhf Game Bar, nella popolare aerea di Jacksonville Landing, dove si tengono concerti e altri eventi e sempre affollata per la presenza di negozi e ristoranti. Dopo il massacro del 2016 che costò la vita a 50 persone in un locale per gay e quello del 14 febbraio scorso in cui sono morti 17 studenti in un liceo, la Florida è uno degli stati con una legge sulle armi più indulgente degli Usa.




Fonte: RaiNews24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...