venerdì 28 dicembre 2018

Milano, tifoso morto durante scontri tra ultras a San Siro: 9 indagati

Identificati alcuni dei responsabili degli scontri tra tifosi il 26 sera a Milano in occasione di Inter-Napoli, in seguito ai quali ha perso la vita un ultras nerazzurro. Sette daspo sono stati emessi contro altrettanti sostenitori interisti. Cinque tifosi, con precedenti e già
colpiti in passato da daspo, non potranno frequentare gli stadi per otto anni; gli altri due sconteranno uno stop di cinque anni. Lo comunica la Questura di Milano in una nota. Le indagini hanno permesso di identificare nove aggressori, compresi i tre arrestati ieri in mattinata. Per sette di loro, tutti italiani e di età compresa tra i 18 e i 48 anni, è scattato il daspo valido anche per le competizioni calcistiche internazionali. Sono tuttora in corso indagini ed approfondimenti sulla posizione degli altri due soggetti indagati, nonché sugli altri partecipanti all'aggressione, ha aggiunto la Questura milanese. Sei degli assalitori raggiunti dal daspo hanno numerosi precedenti penali e in cinque erano già stati colpiti da diversi provvedimenti daspo in passato. Solo un ragazzo di 21 anni risulta incensurato. Alla luce della spiccata pericolosità espressa dagli autori, desunta sia dalla violenza dell'episodio che dalla recidività, i provvedimenti emessi, avranno una durata di cinque anni per i soggetti daspati per la prima volta e di otto anni per chi era già stato colpito da analogo provvedimento, ha spiegato la Questura. In giornata, gli agenti della Digos hanno eseguito numerose perquisizioni a carico di supporter interisti e del Varese. La Procura di Milano sta anche valutando l'ipotesi di reato in relazione all'investimento del tifoso nerazzurro: la dinamica è ancora da accertare, con la Polizia che lavora sulle immagini delle telecamere di sorveglianza dalle quali si vede un suv sulla corsia di sorpasso che travolge l'ultrà. Intanto, le prime decisioni post Inter-Napoli sono arrivate dal giudice sportivo, che ha punito i supporter nerazzurri dopo gli insulti razzisti nei confronti del calciatore senegalese e dei tifosi napoletani. Secondo quanto apprende l'Ansa, saranno due le gare a porte chiuse, più una terza con l'ingresso vietato ai soli tifosi della curva Nord.


Fonte: AskaNews
Via: SkyTg24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...