domenica 10 marzo 2019

Addis Abeba, aereo di linea precipita subito dopo decollo: 157 morti

Un Boeing 737 della Ethiopian Airlines si è schiantato questa mattina, uccidendo tutte i 149 passeggeri e gli otto membri dell'equipaggio a bordo, di 35 nazionalità diverse, ha detto la compagnia aerea. Fra le vittime anche otto italiani, tra cui tre volontari di una
onlus, che dovevano partecipare all'Assemblea delle Nazioni Unite sull'ambiente. Sono in corso verifiche da parte dell'Unità di crisi della Farnesina. L'aereo, in rotta verso Nairobi, in Kenya, ha perso il contatto alle 8:44 ora locale, sei minuti dopo essere decollato dall'aeroporto internazionale di Bole nella capitale etiopica. Il volo ET 302 si è schiantato vicino alla città di Bishoftu, a 62 km a sud-est della capitale etiopica, ha detto la compagnia aerea, aggiungendo che l'aeromobile era un Boeing 737 Max, lo stesso modello che si era schiantato in Indonesia a ottobre, uccidendo 189 persone. Le cause dell'incidente non sono state ancora rese note. Stando alle prime indiscrezioni, il pilota aveva comunicato alcune difficoltà subito dopo la partenza, e chiesto il permesso di tornare indietro. In particolare, il volo ha avuto una velocità verticale instabile dopo il decollo, ha dichiarato il sito di monitoraggio del volo Flightradar24 sul proprio feed Twitter. Nei primi tre minuti di volo, la velocità variava da 0 nodi a 1.472 a meno 1.920, inusuale durante la risalita. Esclusa quindi la pista terroristica. Secondo la compagnia aerea, l'aereo aveva a bordo, tra gli altri, 32 kenioti, 18 canadesi, nove etiopi, otto americani e sette britannici. Le autorità keniane hanno offerto supporto alle famiglie e agli amici che aspettano all'aeroporto di Nairobi. Il pilota era un anziano pilota dell'Etiopia Airlines che aveva volato per oltre 8.000 ore. L'Ethiopian Airlines si è guadagnata la reputazione di essere una delle migliori compagnie aeree in Africa. L'Italia, secondo quanto previsto dal regolamento dell'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (Icao), potrà chiedere di partecipare all'inchiesta sull'incidente. L'Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (Ansv) potrà quindi chiedere alla competente autorità etiope di designare un proprio esperto nell'inchiesta.



Fonte: CNN
Via: SkyTg24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...