giovedì 30 maggio 2019

Budapest, barca di turisti si ribalta dopo scontro con nave: 7 morti

Nessuno dei sette turisti sudcoreani che sono morti dopo una collisione della barca sul fiume Danubio a Budapest, mercoledì sera, indossavano giubbotti di salvataggio, hanno riferito le autorità. Trentacinque persone, tra cui 33 sudcoreani, erano a bordo della barca quando si
sono scontrati con un'altra nave nella capitale ungherese mercoledì sera, secondo il Ministero degli Affari Esteri della Corea del Sud (Mofa). I due membri dell'equipaggio ungherese risultano entrambi dispersi. La collisione si è verificata nel centro della città. Sette turisti sono morti e ne mancano altri 21, ha detto il tour operator giovedì. Le autorità ungheresi hanno aperto un'inchiesta criminale e l'altra nave coinvolta è stata indagata. Sette persone sono state salvate. Tuttavia, il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in ha dichiarato che gli sforzi di soccorso sono stati ostacolati dal maltempo. La barca si è scontrata con una nave di lusso molto più grande durante una tempesta di pioggia vicino al palazzo del Parlamento. La polizia ha detto che la barca più piccola si è girata da un lato e affondata in pochi secondi dopo la collisione sotto un ponte. Ha rifiutato di dire se la nave più grande, il Viking Sigyn di 135 metri, abbia inviato qualche segnale di aiuto. I funzionari hanno detto che lo scafo affondato, una battello da crociera a due piani di 27 metri, è stato trovato sul letto del fiume a poche centinaia di metri dal suo solito punto di ormeggio. Una nave-gru è ormeggiata vicino al relitto per prepararsi alle operazioni di recupero. Gli ufficiali di soccorso ungheresi hanno detto che ci sono poche possibilità di trovare sopravvissuti. Il premier ungherese Viktor Orban e il presidente Janos Ader hanno inviato le loro condoglianze a Seoul. Le autorità ungheresi hanno confermato il bilancio delle vittime.



Vie: CNN | Reuters

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...