domenica 1 dicembre 2019

Aia, attacco con coltello nella strada dello shopping: arrestato uomo

La polizia olandese ha arrestato il presunto autore di un attacco all'arma bianca avvenuto venerdì scorso all'Aia e in cui tre minorenni sono rimasti feriti in modio lieve. Il sospetto, un senzatetto di 35 anni, è stato fermato nel centro della città, un giorno dopo
il panico diffuso in una via dello shopping affollata per il Black Friday. L'uomo è stato portato in commissariato per essere sottoposto a interrogatorio. In precedenza la polizia ha dichiarato di indagare su "diversi scenari" e che è "troppo presto per speculare" sul fatto che ci sia un possibile movente terroristico. L'attacco è avvenuto poche ore dopo che un sospetto terrorista ha pugnalato a morte due persone nel centro di Londra. Le vittime sono un ragazzo di 13 anni e due ragazze di 15 anni, nessuna delle quali si conosceva, hanno detto le forze dell'ordine. Sono stati tutti medicati in ospedale e dimessi durante la notte. L'assalitore si era nascosto dopo l'aggressione in un grande magazzino nel centro della città, innescando un'enorme caccia all'uomo che ha coinvolto anche gli elicotteri della polizia. Gli agenti hanno rinvenuto un coltello sul luogo dell'aggressione. L'attacco è avvenuto non lontano dal parlamento, sede del governo dei Paesi Bassi e di numerose organizzazioni e tribunali internazionali. Venerdì, in Gran Bretagna, due passanti sono stati uccisi a pugnalate sul London Bridge, nel cuore della capitale. Secondo quanto reso noto da Scotland Yard l'attentatore indossava una falsa cintura esplosiva. L'assalitore, un 28enne ucciso a colpi di arma da fuoco dalla polizia, era stato precedentemente condannato per terrorismo a sei anni prima di essere rilasciato l'anno scorso. Il London Bridge era già stato teatro di un attacco jihadista nel giugno del 2017. La polizia sta trattando l'attacco del London Bridge come un atto terroristico. Dallo scorso novembre il livello di allarme terroristico nel Regno Unito è stato abbassato da "grave" a "sostanziale". I Paesi Bassi hanno assistito a una serie di attacchi di natura terroristica, sebbene non così lontani da quelli di altri paesi europei. A marzo quattro persone sono state uccise quando un uomo di origine turca ha aperto il fuoco su un tram nella città di Utrecht. Nell'agosto 2018 un uomo afghano ha accoltellato e ferito gravemente due turisti americani alla stazione centrale di Amsterdam, dicendo che voleva "proteggere il profeta Maometto". A ottobre di quest'anno il terrorista è stato condannato a 26 anni di carcere.


Via: AskaNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...