mercoledì 4 dicembre 2019

Roma, sbarcati 121 migranti salvati a largo Libia: ok a ricollocazione

È approdata nella notte a Messina la nave "Alan Kurdi" con a bordo 61 migranti salvati nel Canale di Sicilia. La nave della ong tedesca Sea Eye è riuscita ad attraccare eludendo i controlli del sistema di monitoraggio internazionale. Una volta arrivata in porto è stata
allestita la macchina dell'accoglienza. Il molo era presidiato da polizia e carabinieri che con i mezzi di soccorso hanno avviato le operazioni preliminari di verifica. In mattinata sono state ultimate le operazioni di sbarco. Inizialmente la nave aveva chiesto Palermo come porto sicuro, ottenendo la disponibilità da parte del sindaco Leoluca Orlando. Intanto la nave Ocean Viking dell'ong "Sos Mediterrane" ha attraccato al porto di Pozzallo, nel ragusano, con a bordo 60 migranti recuperati a circa 60 miglia nautiche dalla Libia, dopo che ieri sera il Viminale ha assegnato il "porto sicuro". Successivamente la Commissione Europea ha attivato la procedura per la ricollocazione dei 61 migranti presenti sulla imbarcazione della Ong Alan Kurdi e dei 60 a bordo della Ocean Viking. Alcuni Paesi europei, tra cui Germania e Francia, hanno già manifestato la disponibilità ad accogliere quote di migranti, mettendo in pratica il rapporto di collaborazione europea in tema di immigrazione rafforzato dal pre-accordo di Malta. Gli sbarchi di migranti che giungono in Italia attraverso la rotta Mediterraneo sono diminuiti. Nel 2019 si è verificato un sensibile rallentamento degli approdi: il 28 novembre del nel 2019 erano sbarcati 10.707 persone, il 53,47% in meno rispetto allo stesso periodo del 2018 e a -90,85% rispetto allo stesso periodo del 2017. A tale riduzione di sbarchi non è seguita una proporzionale contrazione delle richieste di asilo: da agosto 2018 infatti le richieste di asilo superano gli sbarchi. E' uno dei principali dati del 25° Rapporto sulle migrazioni 2019, elaborato da Fondazione Ismu (Iniziative e Studi sulla Multietnicità) e presentato a Milano. Se nel 2015 l'Italia ha ricevuto circa 54 richieste di asilo ogni 100 sbarchi, la proporzione è cresciuta fino a raggiungere la soglia di 674 richieste ogni 100 sbarchi nei primi sei mesi di quest'anno.

Fonti: AskaNews | AdnKronos | TiscaliNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...