martedì 17 marzo 2020

Washington, Trump: nuove linee guida a contrasto del coronavirus

Il governo degli Stati Uniti ha consigliato a tutti gli americani di evitare gruppi di oltre 10 persone e ha esortato gli anziani a rimanere a casa in una serie di nuove linee guida studiate per combattere il diffondersi del coronavirus. Le nuova regole, che il presidente
Donald Trump ha annunciato alla Casa Bianca in una conferenza stampa insolitamente sobria, riflette l'accresciuta gravità della situazione che il paese deve affrontare mentre sempre più persone vengono infettate. Trump stesso è apparso meno ottimista riguardo alle prospettive a breve termine per combattere il virus, prevedendo che l'epidemia non sarà contenuta fino almeno all'estate e suggerendo lo scenario di una possibile recessione. Le linee guida emesse da Trump sono arrivate dopo un lungo e talvolta controverso dibattito tra i suoi consiglieri su quanto rigorosamente raccomandare agli americani di rimanere sul posto ed evitare grandi folle. Rimarranno in vigore per 15 giorni, hanno detto i funzionari. La Casa Bianca si era inizialmente concentrata sulle restrizioni ai viaggi internazionali e sull'aumento della capacità di test. Ma nel corso di numerosi incontri in questo fine settimana, i funzionari sanitari del governo hanno sostenuto che la Casa Bianca doveva svolgere un ruolo nell'incoraggiare misure più serie di sanità pubblica, ha detto un funzionario dell'amministrazione alla Cnn. Con l'aumento dei test in tutto il paese che ha portato a un picco preoccupante nel numero di casi di coronavirus, un funzionario amministrativo ha dichiarato che l'entità del problema è diventata più evidente. Il presidente Trump aveva dichiarato venerdi scorso l'emergenza nazionale in risposta alla pandemia globale di coronavirus, che dall'esplosione ha raggiunto quasi 8.000 morti in tutto il mondo, mentre i tassi di infezione in aumento stanno rallentando l'economia mondiale e costringendo i paesi a intraprendere azioni eccezionali al fine di arginare la diffusione. In tutto il mondo, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), sono stati segnalati oltre 193.000 casi di Covid-19. L'Oms ribadisce l'importanza del distanziamento sociale: non è una panacea, ma serve a dare tempo ai servizi sanitari. L'Europa, guidata dalle crescenti infezioni in Italia, è ora considerata una delle principali "zone calde" al di fuori della Cina, con più casi segnalati e morti ogni giorno rispetto a quando l'epidemia tormentava la seconda economia più grande al mondo.


Via: CNN
Mappa: BING

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...