giovedì 16 luglio 2020

Palermo, forte nubifragio si abbatte sulla città: gente nuota in strada

Il violento nubifragio che ha colpito Palermo ieri pomeriggio ha mandato letteralmente in tilt il capoluogo siciliano. Le strade si sono trasformate in fiumi in piena, con decine di auto sommerse dall'acqua lungo viale Regione Siciliana, principale arteria
d'accesso alla città. Si pensava ci fossero  due dispersi che si trovavano a bordo di un'auto che è stata in pochi minuti travolta dalla furia dell'acqua lungo il sottopassaggio di via Leonardo Da Vinci. I due occupanti dati dapprima per dispersi sono stati recuperati. Sul posto è intervenuta la squadra di sommozzatori dei Vigili del fuoco. Sempre lungo viale Regione Siciliana, stavolta all'altezza del sottopassaggio di viale Michelangelo, decine di automobilisti hanno trovato la salvezza abbandonando le auto trascinate dall'acqua. Due bambini, il più piccolo di 9 mesi, sono stati ricoverati in ospedale per ipotermia dopo essere rimasti in auto con i genitori nel sottopasso di viale della Regione. Le forze dell'ordine hanno prelevato coperte e teli termici dagli ospedali per le persone rimaste in strada. Il Comune di Palermo lamenta il mancato allarme da parte della Protezione civile. Sono piovuti 79,4 mm di acqua. È  il record per un giorno di luglio dal 1797 a Palermo, pari a quella che cade in un anno. È  l'unica città europea ad avere una serie meteorologica completa da due secoli. La pioggia è caduta con intensità per circa tre ore.

Via: AskaNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...