martedì 14 maggio 2013

Caserta/ pestata dal convivente: grave, convalida fermo del giovane

Un uomo di 27 anni, Antonio Caliendo, si è costituito alla polizia dopo aver preso a calci la sua convivente 20enne, Rosaria Aprea, cui è stata asportata la milza e che è in gravi condizioni. Il fatto è accaduto a Casal di Principe. A persuadere il 27enne a costituirsi la sorella, avvocato. La relazione tra Antonio e Rosaria era complicata dalla gelosia dell'uomo, e già nel 2011 la  ragazza era stata picchiata ed era finita all'ospedale dopo aver partecipato a un concorso di bellezza a Pesaro. L'uomo ha precedenti per lesioni, ingiurie, violenza privata e violazione di domicilio. Rosaria Aprea era arrivata lunedì sera tardi al pronto soccorso dell'ospedale di Caserta e, prima di essere operata, aveva riferito di essere stata percossa selvaggiamente dal padre di suo figlio, con il quale convive da due anni. Nella ricostruzione del fidanzato, la lite è avvenuta a casa della vittima, a Macerata Campania per futili motivi. La ragazza infatti aveva deciso di non uscire più con lui per raggiungere ad una processione la madre e Caliendo si è arrabbiato per non essere stato avvertito prima del cambiamento di programma.  Il giovane, questa mattina, ha risposto alle domande del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Il giudice ha convalidato il fermo e ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere per Caliendo.

Fonte: La Stampa
Via: AGI
Foto: Facebook

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...