lunedì 16 dicembre 2013

Etna: intensa attività, chiuso spazio aereo Sicilia sudorientale - video

Sull'Etna continua l'attività eruttiva dal nuovo cratere di Sud-Est. Dalla bocca, dalla serata di ieri e per tutta la notte sono emerse diverse colate bene alimentate dirette verso la desertica Valle del Bove. Il fenomeno (numero 20 del 2013), visibile da Catania e da Taormina, è uno dei
più intensi per energia tra quelli registrati negli ultimi mesi. L'attività del vulcano più alto d'Europa è costantemente monitorata dall'Ingv di Catania. In merito all'attività stromboliana del vulcano Etna, la Società aeroporto di Catania (Sac) informa che, dopo attenta valutazione della situazione da parte dell'unità di crisi, l'Enac ha deciso di chiudere l'intero spazio aero della Sicilia sud orientale (che include gli aeroporti di Fontanarossa e Comiso) a partire dalle ore 18.24. Nel dettaglio, per quanto riguarda lo scalo di Fontanarossa, si registrano 26 arrivi dirottati e 21 partenze cancellate. La prossima riunione dell'unità di crisi sarà alle 05.30 di domattina. In merito alle emergenze dovute alle emissioni di cenere lavica da parte dell'Etna, l'amministratore delegato della Sac, Gaetano Mancini, ha espresso l'auspicio che "le Istituzioni trovino il modo di rendere l'aeroporto di Comiso alternato di quello di Catania durante simili situazioni di necessità, considerato come l'utilizzo dello scalo di Comiso potrebbe limitare al minimo indispensabile i disagi per i passeggeri, evitando di penalizzare eccessivamente il territorio".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...