lunedì 28 luglio 2014

Napoli, pensionato ucciso in pieno giorno per errore in strada - video

Forse è stato colpito per sbaglio Mariano Bottari, 75 anni, ucciso poco dopo le 11.30 a Portici, in via Scalea a pochi passi dalla sede dell'Inps. Non è ancora chiara, infatti, la dinamica della sparatoria: da una prima ricostruzione sembrerebbe che due persone si siano
avvicinate all'uomo a bordo di uno scooter e l'abbiano colpito da distanza ravvicinata, ma c'è la possibilità che l'uomo si sia trovato al centro di una sparatoria tra quattro persone a bordo di due motoveicoli che si affrontavano per un regolamento di conti. Almeno quattro colpi sarebbero stati esplosi da una pistola a tamburo. Solo uno ha colpito fatalmente al capo l'anziano, che da un primo accertamento risulta incensurato. Pensionato, sposato con una moglie anziana, Bottari viveva a pochi passi dal luogo della sparatoria. Questa mattina, con tutta probabilità, era sceso di casa per fare la spesa. Sul fatto indagano i carabinieri. Non è la prima volta che killer della camorra napoletana uccidono un innocente per errore. Il 15 ottobre del 2012 Pasquale Romano, 30 anni, fu vittima di un scambio di persona: aveva appena lasciato la casa della fidanzata per andare a giocare una partita di calcetto, quando in piazza Marianella, nell'omonimo quartiere, la sua auto venne affiancata dai killer, che gli spararono contro 14 colpi di arma da fuoco. Per quel delitto il tribunale condannò all'ergastolo Salvatore Baldassarre.


Fonte: Pupia TV
Via: AdnKronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...