venerdì 8 agosto 2014

Nuova eruzione dello Stromboli, criticità resta ancora elevata - video

Dopo un periodo di tregua è ripresa l'attività del vulcano Stromboli. Le reti di monitoraggio hanno registrato un'attività "stromboliana", molto alta, caratterizzata da frequenti esplosioni ricche in gas/scorie dai crateri di nord est e di sud ovest, e da degassamento al
cratere centrale. Sono stati anche registrati valori di deformazione alti nell'area del fianco esterno del cratere di nord est. Il settore della Sciara del fuoco è stato interessato da materiale incandescente che si è riversato in mare. Il centro funzionale per il rischio vulcanico del dipartimento della Protezione Civile, considera elevato lo stato di attività e ritiene elevata la criticità.  Il centro continua nell'attività di vigilanza attraverso l'Ingv di Catania e l'Università di Firenze, presenti con proprio personale al centro operativo avanzato (Coa) di Stromboli. Il centro funzionale centrale per il rischio vulcanico della Protezione Civile ha confermato anche questa mattina il bollettino di "criticità elevata sul vulcano" dopo il collassamento del cratere apertosi a luglio e l'apertura di una nuova bocca. La nuova bocca eruttiva si è aperta nella parte alta della Sciara del fuoco, a una quota di circa 650 metri s.l.m., da dove fuoriesce un'abbondante quantità di lava. Nei giorni scorsi era stato l'Etna a far sentire la sua voce, al punto da suscitare grande attenzione per i turisti che ne volevano godere da vicino la fuoriuscita lavica.


Via: GDS

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...