mercoledì 6 agosto 2014

Schumi, si impicca nel carcere presunto ladro cartella clinica - video

Uno dei sospettati per il furto della cartella clinica di Michael Schumacher si è impiccato in carcere a Zurigo, un giorno dopo essere stato arrestato. L'ex pilota, sette volte campione del mondo di Formula Uno, sta seguendo un lungo e complesso iter riabilitativo
in una clinica privata svizzera dopo essere stato per oltre sei mesi in coma nell'ospedale universitario di Grenoble, a seguito di u ngrave incidente sugli sci a Meribel. E a togliersi la vita è stato proprio uno dei dipendenti della compagnia di soccorso aereo svizzero - la Rega - che ha organizzato a giugno il trasporto di Schumi da Grenoble a Losanna. Dopo il trasferimento, la cartella clinica di Schumacher era stata offerta in vendita alla stampa per 50mila euro. Nell'interrogatorio della polizia, il sospettato - del quale non sono state diffuse le generalità - aveva negato le accuse che gli erano state contestate, ha spiegato la procura di Zurigo. Mercoledì è stato però trovato impiccato nella sua cella nel carcere della città svizzera, dove attendeva di essere interrogato dal procuratore. Questo atto non era prevedibile, secondo la polizia cantonale competente. I detenuti non vengono disturbati durante la notte da controlli come parte della vita quotidiana. "Questo tragico evento ci lascia tristi e senza parole", ha detto il CEO della Rega Ernst Kohler, aggiungendo che l'azienda sta offrendo un sostegno ai parenti dell'uomo.


Fonte: TMNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...