domenica 7 dicembre 2014

Loris aveva i polsi legati, auto madre 6 minuti vicino a Mulino - video

Quando è stato ucciso, a Loris Stival sono stati legati i polsi per tenere le mani attaccate l'una all'altra. Gli esami autoptici hanno accertato segni sulla parte superiore dei polsi, provocati forse dalle stesse fascette utilizzate per ucciderlo. Inoltre due telecamere hanno ripreso l'auto della madre, il 29
novembre giorno in cui è stato trovato il cadavere del bambino, impiegare 9 minuti per percorrere un tratto di strada vicino al Mulino Vecchio, che invece si percorre in 3 minuti. Lo hanno accertato gli investigatori che ora vogliono capire cosa sia accaduto in quei 6 minuti di troppo. In difesa della donna, parla però tramite il suo avvocato, il padre di Loris Stival. "Veronica è una mamma speciale, non voglio che si infanghi il nome di mia moglie", dice, "abbiamo già tanto dolore, chissà parli". Elicotteri di polizia e carabinieri hanno sorvolato le campagne attorno a Santa Croce Camerina nella speranza di individuare dall'alto il punto dove potrebbe essere stato gettato lo zainetto di Loris. L'ipotesi degli investigatori è che sia stato gettato via dall'assassino o da qualcuno che lo ha aiutato e che quindi sia determinante per riuscire a identificarlo. "Grazie alla determinazione dei magistrati e delle forze di polizia, le indagini stanno andando nella giusta direzione", ha detto Orazio Fidone, il cacciatore che ha scoperto il corpo di Loris nel canale e che è indagato per "atto dovuto".  


Fonte: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...