domenica 7 dicembre 2014

Yemen, fallisce raid per la liberazione: muore giornalista Usa - video

Liberato o ucciso nel tentativo? Dubbi sulla sorte del giornalista statunitense Luke Somers, sequestrato mesi fa in Yemen da operativi di al Quaeda. Secondo il ministero della difesa yemenita sarebbe stato liberato. Secondo fonti americane invece, l'uomo sarebbe stato ucciso
proprio nel tentativo. La politica statunitense è quella di non trattare con i gruppi terroristi. Dopo un rincorrersi di notizie contrastanti con il ministero della difesa yemenita che parlava di "liberazione" mentre la sorella di Somers annunciava la sua morte, la conferma dell'uccisione è arrivata da fonti americane. L'ostaggio americano in Yemen, Luke Somers, è morto nel corso di un raid per tentare di liberarlo. Il ministero della Difesa yemenita afferma che un ostaggio americano sequestrato dal ramo locale di al-Qaeda è stato invece liberato. La dichiarazione arriva dopo che Lucy Somers, sorella del giornalista Luke Somers rapito dai militanti nel 2013, ha detto di avere saputo dall'Fbi che il fratello è morto durante un tentativo di salvataggio fallito. Il ministero yemenita non ha fornito l'identità dell'americano cui si riferisce. Rimasto ucciso anche l'ostaggio sudafricano Pierre Korkie, un insegnante che era stato sequestrato nel maggio dello scorso anno. Nove sospetti membri di Al Qaeda sono stati uccisi durante l'azione lanciata da un drone americano, nel sud-est dello Yemen.


Fonte: Euronews
Via: Rai News24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...