martedì 24 novembre 2015

Ankara, Turchia abbatte un caccia russo vicino al confine con la Siria

Un caccia militare russo è stato abbattuto questa mattina da F-16 turchi a Latakia, vicino al confine con la Siria, per aver violato lo spazio aereo della Turchia. I due piloti sono riusciti a paracadutarsi fuori dal jet, un Su-24, prima dello schianto. Uno dei due
piloti è stato recuperato dall'esercito siriano, mentre l'altro è morto. Fonti da Mosca precisano che il suo aereo da guerra è stato colpito mentre si trovava nello spazio aereo siriano, a seimila metri di altitudine, e non in quello turco come sostiene invece Ankara. Secondo fonti turche, erano due gli aerei da guerra che si sono avvicinati dalla Siria alla Turchia ed entrambi sono stati avvertiti dello sconfinamento una decina di volte in 5 minuti prima che i jet turchi abbattessero uno dei due. Per Ankara il velivolo avrebbe violato lo spazio aereo turco nel distretto di Yayladag. Il jet si è schiantato in Siria nei pressi di un villaggio turcomanno tra le montagne, dove da alcuni giorni sono in corso raid aerei russi e siriani. I piloti si sono lanciati all'esterno con il paracadute. Uno dei due piloti è sfuggito ai miliziani ed è stato trovato da soldati siriani sui monti al confine con la provincia sudorientale di Hatay. È stato invece trovato morto l'altro pilota. Lo sostiene un gruppo di ribelli che ha ripreso in un video uno dei piloti immobile a terra, apparentemente senza vita. Due elicotteri militari russi hanno perlustrato la zona.


Fonte: Il Messaggero
Via: Rainews24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...