domenica 29 luglio 2018

Brescia, bimba autistica in gita dispersa nel bosco: nessuna traccia

Stop alle ricerche "straordinarie" di Iuschra, la bimba autistica di dodici anni  svanita nel nulla mentre era in montagna con alcuni educatori della onlus Fobab, la Fondazione bresciana Assistenza psicodisabili. Lo ha stabilito la Prefettura di Brescia
specificando che è prevista una nuova rimodulazione delle forze in campo, sulla base delle necessità operative e di quanto è stato fatto finora. Le ricerche proseguiranno però "in maniera ordinaria" e nella cittadina resterà attiva una squadra di trenta volontari. La 12enne, di origine pakistana, si è allontanata senza lasciare tracce sull'altopiano di Cariadeghe di Serle, correndo dal gruppo con cui stava facendo una gita giovedì 19 luglio. L'area è stata setacciata da Carabinieri, sommozzatori del Nucleo di Vicenza dei Vigili del fuoco, personale del Soccorso alpino e della Protezione civile che però non hanno rinvenuto alcuna traccia. Dopo dieci intensi giorni di ricerche, nella serata di sabato, il campo base allestito a Serle è stato smantellato lasciando sul posto solo alcuni mezzi dei Vigili del fuoco e della Protezione civile. L'unità di crisi locale è stata spostata al Comune di Serle. Il dispositivo di mezzi e personale specializzato si è già ridotto da circa 300 ad un centinaio. Hanno partecipato alle ricerche anche i Reddingshonden, unità di salvataggio olandese formata da 19 persone e 12 cani molecolari. La zona è stata ispezionata in superficie e sotto terra, con ricognizioni aeree, di giorno e di notte, e con dispositivi in grado di rilevare la presenza di un essere umano anche al buio. Sono stati utilizzati inoltre i droni per sorvolare un'area di 700 metri quadrati di bosco dove la piccola potrebbe essersi persa e gli speleologi hanno perlustrato le tante grotte della zona.



Fonte: Il Giornale
Via: Il Giorno
Foto: Rai

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...