lunedì 24 dicembre 2018

Giacarta, tsunami investe spiagge dopo eruzione e frana: 400 morti

Il bilancio dello tsunami di sabato 22 dicembre in Indonesia è di almeno 400 morti, oltre 1.000 feriti e centinaia di dispersi, mentre i funzionari avvertono che il numero di vittime potrebbe aumentare ulteriormente. Tra i morti anche molti turisti giunti per le festività
natalizie. La Farnesina si è mobilitata per dare assistenza agli italiani. Il maremoto, che ha colpito verso le 21.30 locali le aree costiere di Giava e Sumatra, è stato innescato dall'eruzione del vulcano Anak Krakatau. Si pensa che l'attività vulcanica abbia provocato una frana sottomarina che a sua volta ha generato l'onda anomala arrivata sulle spiagge 24 minuti dopo. Nessuna allerta è stata lanciata prima dello tsunami di 20 metri nello Stretto del Sunda, questo perché l'Indonesia non ha ancora sviluppato un sistema di allarme per eventi provocati da frane sottomarine o eruzioni vulcaniche Il maremoto ha distrutto 600 abitazioni sul lungomare, danneggiando anche nove hotel, sessanta ristoranti e 400 imbarcazioni. Le persone hanno iniziato a lasciare le zone più colpite perché potrebbe esserci un secondo tsunami vulcanico. I soccorritori continuano a cercare le persone intrappolate o scomparse dopo il disastro. L'Associazione dei medici indonesiani (Idid) sta inviando più dottori e chirurghi nell'area, poiché molti dei feriti hanno bisogno di esperienza ortopedica e neurochirurgica. Anak Krakatau, che si è formato nel 1927 dopo l'eruzione del vulcano Krakatoa, negli ultimi mesi ha visto aumentare l'attività, emettendo pennacchi di cenere per migliaia di metri nell'aria. Il vasto arcipelago è una delle zone più disastrose al mondo grazie alla sua posizione a cavallo della cosiddetta "Pacific Ring of Fire", dove le placche tettoniche si scontrano. Gli tsunami scatenati dalle eruzioni vulcaniche sono relativamente rari, causati dall'improvvisa dislocazione di acqua o mancata pendenza, secondo l'International Tsunami Information Center (Itic). A differenza di quelli causati dai terremoti, che innescano i sistemi di allarme, questi tsunami forniscono alle autorità poco tempo per avvertire i residenti della minaccia imminente.


Fonte: NYT
Via: RTE
Foto: CBS

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...