sabato 13 aprile 2019

Foggia, carabiniere ucciso e uno ferito in sparatoria: killer arrestato

Un carabiniere in servizio presso la stazione di Cagnano Varano, in provincia di Foggia, è rimasto ucciso durante un conflitto a fuoco avvenuto nella piazza principale del paese. La vittima, Vincenzo Carlo Di Gennaro, un maresciallo dell'Arma di 46 anni che
era il vicecomandante della stazione. Subito dopo gli spari è stato arrestato un uomo, un pregiudicato di 67 anni, Giuseppe Papantuono, ritenuto responsabile dell'omicidio. Nella sparatoria è stato ferito anche un altro militare, che si trovava in auto insieme con il maresciallo: è stato raggiunto di striscio ad un braccio e ad un fianco dai proiettili. Ha 23 anni e le sue condizioni non destano preoccupazione. Ancora da capire l'esatta dinamica di quanto avvenuto intorno alle 10 di questa mattina. Secondo l'ultima ricostruzione, i due carabinieri a bordo dell'auto di servizio si sono affiancati all'uomo intimandogli di fermarsi: in quel preciso istante però il 67enne ha estratto la pistola e ha sparato colpendo in pieno Di Gennaro. Il maresciallo, stabilizzato sul posto, è deceduto dopo il suo arrivo al pronto soccorso. Il pregiudicato ha tentato di fuggire, ma è stato bloccato e portato in caserma dove ora è sotto interrogatorio, in stato di fermo. L'uomo giorni fa era stato sottoposto a una perquisizione per droga. I colleghi del militare ucciso a Cagnano Varano intervenuti sul posto hanno coperto la "gazzella" con una bandiera tricolore. Potrebbe trattarsi di una ritorsione dopo i controlli dei giorni scorsi. E' una pista che i carabinieri di Foggia stanno approfondendo in merito all'uccisione del maresciallo maggiore, avvenuta questa mattina in centro a Cagnano Varano. Per l'omicidio è stato arrestato Giuseppe Papantuono già noto alle forze dell'ordine e conosciuto anche in paese. 



Fonte: RaiNews24
Via: La Presse
Foto: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...